Mi avevano promesso un lavoro sicuro, uno stipendio buono e un futuro garantito….
Businessman with cloud computing and connectivity concept
Office-Acoustics

01 . E così è stato.

Ho studiato programmazione, ed effettivamente ho scoperto che davvero non avevano mentito: è uno dei lavori più richiesti sul mercato, e le opportunità non mancano. Questo sì. Ma…
Mi avevano detto che una vita dietro uno schermo battendo codice in una tastiera sarebbe stata soddisfacente… ma qui qualcosa è andato storto.

Sempre più, lavorando in un ufficio come programmatore, mi sentivo di star sprecando la mia vita. Sognavo posti esotici, paesaggi mozzafiato e avventure entusiasmanti in giro per il mondo, ma quello che vedevo tutte le mattine era il freddo e grigio tempo di Bologna…

Per fortuna però, oggi non è più così.

Ti racconterò un po’ quello che è stato il mio viaggio da programmatore a freelance, per poi diventare nomade digitale!

Sono passato da un freddo e grigio ufficio di Bologna al viaggio a lungo termine, e vuoi sapere qual è la parte bella?

 

Adesso sono arrivato al punto che non ho neanche più bisogno di un datore di lavoro: posso prendere, partire, girare ed essere totalmente autonomo.

02 . Libertà

Nomadismo Digitale

Gli step che ho compiuto sono molto semplici, prima la decisione di diventare programmatore, poi da programmatore ho deciso di passare a programmatore freelance e poi la liberazione con il nomadismo digitale.

03 . Routine

Oggi mi occupo di sviluppare

CRM, e gestionali per aziende che non trovano un software open source che faccia al caso loro, oppure non trovano aziende che li supportano nel loro percorso di digitalizzazione.

Io essendo direttamente il programmatore che sviluppa il software, senza intermediari la comprensione delle parti è più semplice

  • - Analisi Processi
  • - Automazione
  • - Grafica
  • - Codifica
  • - Moduli
  • - Test & Debug
  • - Training
  • - Finish
b6182b6bc5dbd19de875eefc6eda5c54